Lo Studio Fornaresio opera nel settore dell'arte contemporanea e produce opere grafiche prestando particolare attenzione ai grandi formati.

 

La collezione dello Studio Fornaresio è eclettica e aperta ad espressioni artistiche che provengono da storie e mondi culturali diversi: dagli informali Vedova e Ruggeri alla geometria astratta di Veronesi, dai concettuali Boetti e Carena al mitico Mondino, dal pop americano Selden al "colorato" pop italiano Nespolo, dal figurativo-informale Pedretti al poetico Munari, dall'ironia di Baj alla luce di GuccioneOltre a questi indiscussi maestri lo Studio Fornaresio ha prodotto anche dei giovani artisti: l'iperrealista Fissore, Haka con le sue figure femminili sensuali ed accattivanti e il pittorico Barovero.

 

Un requisito comune a tutte le opere prodotte dallo Studio Fornaresio, considerato indispensabile e prioritario, è la qualità. Le opere grafiche sono prodotte in attrezzatissime e sofisticate stamperie, dove è possibile realizzare ed abbinare tutte le tecniche rendendo merito alle varie espressioni artistiche.

 

Una caratteristica dello Studio Fornaresio, che in prima battuta suonava come una sorta di virtuosismo progettuale, è quella di aver realizzato opere di grande formato divisibili in più sezioni aventi ognuna un significato autonomo anche presa singolarmente. Artisti come Barovero, Carena, Fissore, Haka e Selden, che hanno ritenuto interessante questa idea, hanno "pensato" e realizzato delle opere sulle quali è stato possibile effettuare questa operazione, "tagliarle" ed avere un'opera scomponibile dove ogni pezzo conserva e trasmette un significato autonomo.

 

Se talvolta di fronte  all'arte contemporanea vista nei musei o alle biennali ci chiediamo dove potremmo collocare tali opere, indiscutibilmente particolari, nella nostra abitazione, non si pone questo problema di fronte alle opere grafiche prodotte dallo Studio Fornaresio. Esse nascono per essere "vissute",  per dare una visione diversa alla quotidianità del vivere la casa.